Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ciclone devasta Madagascar: 145mila senzatetto, 44 morti

Ricordate come i media occidentali raccontarono l’uragano Katrina che devastò il Sud degli Stati Uniti? La stessa cosa, forse più grave stando alle prime cifre, è avvenuta in Madagascar in questi giorni. Nell’indifferenza generale. Questa la notizia…

Almeno 44 persone sono morte al passaggio del ciclone Ivan, che ha colpito l’isola del Madagascar tra il 17 e il 19 febbraio. Lo rileva un nuovo bilancio provvisorio fornito oggi delle autorità del Paese, in cui si precisa che il passaggio del ciclone ha causato anche 145 mila senzatetto. Un precedente bilancio parlava di 29 morti e circa 70 mila senzatetto.
«Questo bilancio rischia di essere rivisto nuovamente al rialzo», precisa il comunicato dell’Ufficio nazionale di gestione dei rischi e delle catastrofi (Bngrc), che non ha potuto condurre valutazioni in tutte le zone toccate dal ciclone.
Il ciclone Ivan, classificato categoria 3 sulla scala degli uragani, si è manifestato con raffiche di vento di 230 chilometri all’ora e ha toccato anche la piccola isola turistica di Sainte-Marie, oltre a gran parte dell’est del Madagascar. A Sainte-Marie, che è stata colpita per prima da Ivan, è rimasta senzatetto quasi la metà dei 20 mila abitanti.