Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mali, 33 soldati prigionieri dei tuareg

Almeno 33 soldati di Bamako sono stati catturati dai ribelli Tuareg nel Mali settentrionale dopo una serie di scontri che hanno provocato diversi feriti.

Quattro militari sono stati fatti prigionieri durante i combattimenti dai ribelli guidati da Ibrahim Ag Bahanga mentre altri 29 sono fatti ostaggio in seguito. Nei giorni scorsi Bahanga ha ripreso la lotta armata nell’agosto del 2007 malgrado avesse firmato gli accordi di pace del luglio 2006 ad Algeri.
Gli scontri fra l’esercito e i ribelli tuareg guidati da Ibrahim Ag Bahanga sono ripresi oggi nel nord del Mali. Lo ha annunciato un notabile dela regione in condizione di anonimato.
Dei ribelli hanno attaccato a colpi di mitragliatrici una pattuglia dell’esercito a 30 chilometri a nord della località i Abeibara, situata fra Tinzaouatene, città alla frontiera con l’Algeria, e Kidal, capoluogo della regione, ha precisato la stessa forne. Gli ultimi scontri fra le due parti sono stari registrati giovedì nella stessa zona.
La regione di Tinzaouatene, località di difficile accesso e crocevia di numerosi traffici nella zona desertica e montuosa dell’Adrar des Iforas, a più di 2.000 chilometri a nord di Bamako, è considerata un feudo degli uomini di Ibrahim Ag Bahanga, l’ex ribelle tuareg che ha ripreso le armi nell’agosto 2007 nonostante la firma nel 2006 di accordi di pace ad Algeri che avevano ufficialmente posto fine alla rivolta.
"Nel corso degli scontri, quattro militari maliani sono stati fatti prigionieri dai ribelli guidati da Ibrahim Ag Bahanga e altri 29 sono stati catturati come ostaggi", ha detto alla France presse un notabile della regione settentrionale del Mali. Gli scontri tra le forze governative e i ribelli hanno fatto anche diversi feriti, hanno riferito altre fonti indipendenti. Nove militari del Mali feriti negli scontri a fuoco con i ribelli tuareg sono arrivati a Kidal per ricevere delle cure. Lo ha dichiarato una fonte ufficiale del governatorato di Kidal, capoluogo della regione. "Nove militari feriti negli scontri di giovedì nella zona di Tinzaouatene fra le forze governative e i ribelli sono giunti a Kidal", ha detto.
In totale, 33 militari sono stati catturati dai ribelli tuareg.
Cinque civili sono stati inoltre uccisi ieri dall’esplosione di una mina al passaggio di un camion diretto nei pressi di Tinzaouatene, ha annunciato all’Afp una fonte indipendente contattata telefonicamente nel nord. Confermando la notizia, una fonte ospedaliera ha precisato sotto anonimato che "fra le cinque persone uccise c’è anche un bambino".