Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Uganda, verso accordo di pace tra Governo e ribelli

Il governo ugandese ha detto che l’accordo di pace con l’Esercito di Resistenza del Signore (Lra) per mettere fine al conflitto iniziato nel 1986, uno dei più lunghi della storia del continente africano, potrebbe essere firmato venerdì prossimo, anche se il leader dei ribelli non dovesse presentarsi, mandando al suo posto uno rappresentante.

Il governo ugandese vorrebbe vedere il capo del Lra, Joseph Kony, firmare un accordo di pace definitivo. Nel caso non decidesse di farsi vivo, siamo pronti ad accettare anche un suo rappresentante autorizzato a firmare in sua vece" ha dichiarato il negoziatore governativo Ruhakana Rugunda, aggiungendo che un accordo definitivo potrebbe essere firmato venerdì prossimo.
Non si hanno più notizie del fondamentalista cristiano Joseph Kony e di altri quattro rappresentanti del gruppo ribelle dopo le accuse di crimini contro l’umanità mosse dal Tribunale internazionale dell’Aja. Mentre i colloqui di pace tra il governo ugandese e il Lra sono in vigore dal 2006, la Corte non ha poteri di arresto e l’Uganda ha promesso che non consegnerà i sospettati se essi firmeranno un accordo di pace.