Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Zimbabwe, la polizia arresta 5 scrutatori

La polizia dello Zimbabwe ha arrestato 5 scrutatori per brogli elettorali. I 5 avrebbero falsificato i risultati del voto delle presidenziali del 29 marzo contro Robert Mugabe. La notizia è riportata dal quotidiano The Herald. I brogli elettorali sarebbero stati accertati in 4 distretti elettorali. I voti attribuiti in più all’oppositore di Mugabe sarebbero 4.993.

A dieci giorni dal voto intanto si attendono ancora i risultati ufficiali e per oggi è prevista la sentenza dell’Alta Corte di Harare sulla richiesta urgente presentata dal Movimento per il cambiamento Democratico che fa capo al leader di opposizione Morgan Tsvangirai.
Alla corte era stato chiesto di intervenire costringendo la commissione a divulgare i risultati del voto.
Tsvangirai ha proclamato la propria vittoria con il 50,3 per cento dei voti, mentre secondo un gruppo di osservatori indipendenti nessuno dei due candidati avrebbe raggiunto la maggioranza necessaria a conquistare la vittoria al primo turno e sarebbe dunque nevcessario un ballottaggio.