Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Zimbabwe, Tsvangirai: basta Mbeki mediatore

Il capo dell’opposizione dello Zimbabwe, Morgan Tsvangirai, ha chiesto la sostituzione del presidente sudafricano Thabo Mbeki come mediatore della Comunità di sviluppo dell’Africa australe (Sadc) nella crisi che ha colpito lo Zimbabwe a seguito delle elezioni presidenziale del 29 marzo.

«Vogliamo ringraziare il presidente Mbeki per tutti i suoi sforzi – ha detto Tsvangirai, leader del Movimento per il cambiamento democratico (Mdc), nel corso di una conferenza stampa a Johannesburg – ma il presidente ha bisogno di essere sollevato dalle sue funzioni».
Nel corso di un summit straordinario sullo Zimbabwe, lo scorso finesettimana a Lusaka, i dirigenti dei paesi membri della Sadc avevano rinnovato il mandato del presidente sudafricano come mediatore nella crisi che attraversa il paese vicino. Tsvangirai rivendica la vittoria nelle presidenziali contro il presidente uscente, Robert Mugabe, al potere da 28 anni, ma i risultati delle elezioni non sono ancora stati resi noti.
«Noi non possiamo attendere un settimana di più – ha aggiunto il leader dell’Mdc -. Abbiamo bisogno di un inviato o di un comitato o di una delegazione speciale che venga immediatamente in Zimbabwe e affronti il problema».
Tsvangirai ha detto di aver chiesto all’attuale presidente della Sadc, il capo di stato dello Zambia, Levy Mwanawasa, di lanciare «una nuova iniziativa per agire d’urgenza».