Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Somalia, accordo di pace tra Governo e islamisti

Non è ancora l’accordo di pace auspicato da tutto il mondo ma in Somalia, dopo mesi di trattative infruttuose, il governo e le principali formazione islamiste hanno sottoscritto un’intesa per un cessate il fuoco della durata di tre mesi, di volta in volta rinnovabile, che entrerà in vigore tra 30 giorni. Intesa propedeutica nelle intenzioni di tutti alla fine delle ostilità.
L’accordo è stato firmato a Djibuti da il premier del cosiddetto governo di transizione, Nur Hassan Hussein, al potere dal dicembre 2006, e l’Alleanza per la ri-liberazione della Somalia (Ars), basati a Asmara, capitale dell’Eritrea. La firma è frutto della mediazione di Onu, Lega Araba, Unione Africana, Unione Europea, Stati Uniti e Arabia Saudita.
All’intesa non partecipano le Corti islamiche, che hanno controllato Mogadiscio e circa metà del Paese fino al dicembre del 2006 L’accordo prevede, tra l’altro, che entro 120 giorni l’Onu dispiegherà un contingente di caschi blu formato da Paesi amici della Somalia, con l’esclusione dei confinanti. Al termine dello schieramento delle truppe Onu i soldati etiopici si ritireranno