Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ciad, l’esercito uccide 162 ribelli ad Am Zoer

L’esercito del Ciad ha riportato "una vittoria decisiva" sui ribelli ad Am Zoer, nell’est del Paese, e ucciso 162 miliziani. Lo ha dichiarato oggi lo stato maggiore dell’esercito, generale Touka Ramadan Kore, a dei giornalisti.  "E’ una vittoria decisiva quella riportata a Am Zoer (80 chilometri a nord est di Abeche, la città più importante dell’est). Non ci saranno più città occupate. I mercenari sudanesi dell’Alleanza nazionale, (il movimento che raggruppa le diverse fazioni della rivolta ciadiana), sono fuggiti o sono
morti", ha dichiarato il generale.

L’alto militare ha indicato inoltre che "162 ribelli sono stati uccisi in combattimento" e che l’esercito ha distrutto o recuperato una quarantina di veicoli e "fatto decine di prigionieri". L’esercito ha contato tre morti fra le sue fila, ha aggiunto il generale. Una ventina di prigionieri, fra cui cinque feriti, sono stati presentati alla stampa dalle autorità.  I ribelli del Ciad l’11 giugno avevano lanciato una nuova offensiva nell’est del Paese, prendendo successivamente, e senza restarvi a lungo, Goz Beida, Am Dam, Biltine e ieri mattina  Am Zoer.  L’obiettivo dichiarato dei ribelli è di arrivare a N’Djamena, come avevano fatto lo scorso febbraio quando erano arrivati molto vicini a rovesciare il regime del presidente Idriss Deby.