Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nigeria, i ribelli del Mend attaccano piattaforma Shell in mare

Ribelli armati in lance a motore hanno attaccato una piattaforma petrolifera a 160 chilometri al largo della costa della Nigeria, costringendo la compagnia olandese Royal Dutch Shell a sospendere la sua produzione e rivelando la vulnerabilità della più importante industria petrolifera d’Africa, anche in alto mare.
L’assalto è stato compiuto da membri del Movimento per l’emancipazione del Delta del Niger (Mend). Il principale movimento d’insurrezione della Nigeria non si era mai spinto così lontano in mare per attaccare una installazione petrolifera.

"La zona dell’attacco di oggi è stata volontariamente scelta per escludere l’idea che l’esplorazione petrolifera off-shore sia fuori della nostra portata" ha dichiarato il Mend in un comunicato. "Le compagnie petrolifere e i loro collaboratori non hanno più alcun posto dove nascondersi per proseguire le loro infami attività" aggiunge il Mend.
I ribelli hanno detto che volevano distruggere il computer centrale della piattaforma, ma hanno abbandonato l’idea all’ultimo momento perchè ciò li avrebbe costretti a uccidere il personale.
Secondo i rappresentanti della Royal Dutch Shell, non è certo che i ribelli siano riusciti ad abbordare.