Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ciad, l’ex presidente Habre condannato a morte

L’ex presidente del Ciad, Hissen Habre,

_41021812_habre_ap203x250_2
in esilio in Senegal dopo essere stato rovesciato con un colpo di stato nel 1990, è stato condannato a morte in contumacia dalla Corte penale di N’Djamena.
Lo hanno reso noto fonti della magistratura, aggiungendo che sono stati condannati a morte in contumacia anche undici capi ribelli, tra cui Mahamat Nouri (leader dell’Alleanza Nazionale) e Timane Erdimi (capo del Raggruppamento delle Forze per il Cambiamento).
Tutti sono stati dichiarati «colpevoli di attentato all’ordine costituzionale e all’integrità e alla sicurezza del territorio» del Ciad. Non è stato però emesso finora un ordine di cattura.
Hissene Habre prese il potere in Ciad nel 1982 e lo mantenne fino a quando venne rovesciato da un golpe capeggiato dall’attuale capo di stato Idriss Deby Itno, nel 1990. Da allora vive in Senegal.