Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Swaziland, bomba contro il re. Morti i due attentatori

Due attentatori sono rimasti uccisi dall’esplosione dell’ordigno con cui intendevano far saltare in aria un ponte nei pressi di Mbabane, la capitale dello Swaziland. Un portavoce della polizia ha reso noto che il ponte è situato nei pressi di uno dei palazzi di re Mswati III, il monarca assoluto del piccolo regno dell’Africa australe.

Il portavoce ha aggiunto che altre due persone, di cui una di nazionalità sudafricana, sono implicate nel fallito attentato giunto a due giorni dalle elezioni di venerdi scorso di cui domani si dovrebbero conoscere i risultati. In Swaziland, un’ex colonia britannica situata tra il Sudafrica e il Mozambico, da qualche tempo l’opposizione comincia a far sentire la propriaa voce e a chiedere riforme democratiche che il sovrano non sembra disposto a concedere.  Giovedi, alla vigilia del voto, la polizia aveva arrestato alcuni leader sindacali che intendevano partecipare a una manifestazione di protesta.

  • Giovanni |

    Non è una situazione tranquilla e non dimentichiamo che lo Swaziland si trova tra il Mozambico e il Sudafrica, due nazioni che durante la guerra fredda erano in conflitto a causa della guerriglia strisciante tra Renamo e Frelimo e c’è effettivamente poco da star tranquilli.

  Post Precedente
Post Successivo