Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sudan, Bashir all’Onu cerca di bloccare processo dell’Aja

Tra le delicate partite che si giocheranno in questi giorni al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, non secondaria è quella tra il governo sudanese e i suoi sponsor e il Tribunale Penale Internazioanle dell’Aia. Mentre il procuratore capo del tribunale Luis Moreno Ocampo è volato a New York per ribadire la richiesta di un mandato di cattura per il presidente sudanese Omar al-Bashir, i sudanesi remano in senso inverso per ottenere il congelamento di ogni azione legale. Al fianco di al Bashir e dei suoi sono schierati la Lega Araba e l’Unione africana mentre Moreno Ocampo potrebbe contare sul sostegno di alcuni paesi europei. e, a quanto sembra, degli Stati Uniti.

Sul tema è intervenuto oggi parlando alla bbc il segretario dell’Unione africana Jean Ping che ha nota come "sinora tutti gli accusati dal TYribunale penale interanzionale" di fatto siano soltatno africani. "sembra come se l’Africa fosse diventato il laboratorio dove collaudare un nuovo modello di diritto internazionale" e questo, ha aggiunto, "non sembra giusto".
Moreno Ocampo ha chiesto l’arresto di Al Bashir e di alcuni altri dirigenti sudanesi accusati di genocidio in Darfur. Il tribunale penale internazionale potrebbe non autorizzare gli arresti se la cosa rappresentasse una minaccia alla pace e alla sicurezza e in questo senso l’Unione Africana ha già chiesto alle Nazioni Unite di congelare l’intera vicenda.

  • Giovanni |

    Da un lato il segretario generale ha ragione, alla fine fine Bashir come anche precedentemente Mobutu sono dei burattini nelle mani di qualcuno che sta più in alto di loro e che ha l’interesse a tenerli al potere finchè fa comodo a loro. Mobutu in Congo è rimasto al potere 28 anni appoggiato dagli USA (era amico di Bush che nell’era Reagan era dirigente della CIA) e dalla Francia (ricordo un servizio della parata del 14 luglio a Parigi in cui Mobutu era seduto accanto al socialista Mitterand). Io davanti al tribunale non ci manderei solo i prestanome ma anche quelli che sostengono e finanziano questi prestanome

  Post Precedente
Post Successivo