Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Rwanda, processo a scrittore francese: incitò odio razziale

Si è aperto ieri a Parigi il processo allo scrittore francese Pierre Pean, accusato di aver incitato all’odio razziale in un suo libro sul genocidio ruandese. Nel volume"Furie nere, bugie bianche" Pean scrisse nel 2005 che quella Tutsi è una cultura di inganno e menzogne giustificando così almeno in parte il massacro nel 1994 di circa 800mila ruandesi Tutsi e hutu moderati da parte delle milizie Hutu. Pean e il suo libro sono stati citati in giudizio da un gruppo francese per i diritti umani, Sos Racisme, e le accuse del gruppo sono state rilanciate dalla pubblica procura che ha deciso quindi di aprire il processo. Secondo una commissione d’inchiesta indipendente ruandese, Parigi non solo era al corrente dei massacri che si preparavano ma avrebbe avuto una funzione di primo piano nell’addestramento della milizia Hutu.

Difendendo il suo operato Pean, alla radio, ha ribadito di aver "scritto un libro sulle bugie e la disinformazione che, con metodi molto elaborati, un regime dittatoriale ha escogitato per modellare le convinzioni dell’opinione pubblica.
Nel corso del processo saranno chiamati a testimoniare tra gli altri esperti, storici e politici, compreso l’ex ministro degli esteri Hubert Vedrine, e come si può facilmente intuire oltre che sulla personalità e le tesi di Pean il processo si concentrerà sul delicato tema della responsabilità francese nel genocidio ruandese. La Francia ha sempre negato con fermezza qualsiasi responsabilità nei fatti rinviando così al mittente le accuse ruandesi realtive a un ruolo diretto e attivo di funzionari francesi nelle stragi.

  • Giovanni |

    Ricordo che ci furono accuse precise nei confronti delle forze francesi che presidiavano i campi profughi dove si erano rifugiati i Tutsi, pare che i soldati francesi abbiano lasciato girare per i campi profughi i ribelli hutu armati. Non mi stupirebbe che ci fosse la longa manus della Francia in quel genocidio.

  Post Precedente
Post Successivo