Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Human right watch: Somalia, la tragedia più ignorata nel mondo

La comunità internazionale dovrebbe essere scioccata dalla sistematica distruzione di Mogadiscio, divenuta ormai una città fantasma dopo la fuga di almeno metà dei suoi abitanti e contesa dalle truppe governative e i miliziani lasciata. Se tale situazione si fosse creata in qualsiasi altra parte del mondo, sarebbe stata considerata una tragedia. Invece, denuncia oggi Human Rights Watch alla Bbc, la Somalia è oggi "la tragedia più ignorata nel mondo".

Mogadiscio sta morendo. Situata sulla costa dell’Oceano Indiano, la capitale somala era uno dei principali centri commerciali del continente africano con il vicino Medio Oriente, mentre oggi è solo un ammasso di rovine. Il governo di transizione somalo non sa precisare quanti siano i residenti della capitale costretti a fuggire a causa dei combattimenti. Secondo l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr), lo scorso anno "sono fuggite da Mogadiscio 700.000 persone" e altre 160.000 dall’inizio. La capitale somala è stata abbandonata anche delle agenzie internazionali dopo le recente ondata di violenze contro gli operatori umanitari: dall’inizio dell’anno ne sono stati uccisi 12 e altri 20 rapiti.
Bloccato tra le truppe governative e i miliziani, un ridotto contingente della missione di pace africana (Amisom) cerca di rispettare il suo mandato, ma il comandante Francis Okello denuncia la mancanza di uomini e mezzi. Degli 8.000 uomini previsti inizialmente, ne sono presenti oggi solo 2.700. "Ho bisogno di più truppe, di maggiori attrezzature – dice la Bbc – ho bisogno anche di maggiore sostegno politico, di maggiore appoggio diplomatico. Non si può imporre una soluzione ai somali, si può solo incoraggiare la pace".

  • Giovanni |

    La Somalia comunque non è l’unica realtà difficile dell’Africa che i media per anni hanno ignorato. C’è stato il genocidio in Ruanda nel 1994 e nessuno mosse un dito lasciando che centinaia di migliaia di innicenti venissero massacrati a colpi di machete mentre noi eravamo troppo occupati a seguire le vicende della nazionale italiana durante i mondiali USA del 1994, ci fu la guerra civile in Sierra Leone e Libera che vide l’ampio utilizzo dei bambini soldato e per cosa? Per i diamanti.

  Post Precedente
Post Successivo