Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Congo, l’Onu se ne va da Goma. Colpi di mortaio nel campo profughi

Il panico tra i rifugiati nel campo profughi di Kibati ha spinto migliaia di loro verso il centro cittadino di Goma, capitale della provincia del Nord Kivu, nella Repubblica democratica del Congo. I profughi del campo di Kibati, ma anche la popolazione di questa località che dista da Goma una decina di chilometri, fuggono i combattimenti tra l’esercito congolese (Fardc) e i ribelli di Laurent Nkunda. L’ondata di panico all’origine dell’esodo sembra essere stata scatenata da un colpo di mortaio caduto nel campo che ospitava circa 45 mila persone. Anche dei soldati e dei blindati dell’esercito congolese sono stati visti fuggire verso Goma. Intanto, le Nazioni Unite hanno deciso di evacuare la maggior parte del proprio personale civile dagli uffici di Goma a causa dell’avanzata dei ribelli che minaccerebbe la città. Un convoglio Onu di una decina di auto, scortate da veicoli armati, ha già abbandonato la sede delle Nazioni Unite che si trova vicino all’aeroporto, diretto verso un campo sulle rive del lago Kivu, ha confermato un funzionario dell’organizzazione.

  • Giovanni |

    E’ uno scenario visto e rivisto decine di volte in Africa. Se anche l’Onu abbandona l’Africa vuol dire che la situazione sta precipitando e presto avremo una terza guerra continentale africana.

  Post Precedente
Post Successivo