Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Congo, il capo dei ribelli Nkunda è ancora vivo

Il capo dei ribelli congolesi Laurent Nkunda è ancora vivo (nei giorni scoprsi si era diffusa la notizia di una morte improvvisa per infarto). Intervistato da un gruppo di giornalisti nel suo feudo di Kichanga, ha detto di volere dei negoziati diretti con il governo di Kinshasa, minacciando in caso contrario di «cacciarlo dal potere».
«Vogliamo un negoziato diretto con il governo – ha detto Nkunda -. Attendo una risposta. È una loro scelta rifiutare il negoziato con noi. Ma noi li spingeremo a questi negoziati, altrimenti, li cacceremo dal potere».
La roccaforte dei ribelli di Kichanga si trova a 80 chilometri a nordovest della capitale Goma. «Siamo già entrati a Goma – ha detto Nkunda -. Le mie truppe infiltrate mercoledì erano all’aeroporto. Ho detto loro di ritirarsi perchè ho visto la sofferenza dei miei fratelli di Goma, alimentata dall’esercito congolese che fugge dallo scontro».