Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Congo, Ban Ki-moon chiede invio forza Ue

Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon è favorevole ad inviare una forza europea nell’est della repubblica democratica del Congo, in attesa che i rinforzi promessi delle truppe dell’Onu arrivino sul posto. È quanto ha indicato a Bruxelles il ministro degli Esteri belga. «Il dispiegamento di una forza di pace dell’Onu prenderà un certo periodo di tempo, ed è questa la ragione per la quale l’Onu si augura che una forza militare europea possa fare da cerniera durante questo periodo», ha dichiarato Karel De Gucht alla televisione fiamminga Vrt.

L’Onu ha promesso di dispiegare nell’est del Congo 3000 uomini supplementari nella forza Monuc.
Ma il rafforzamento della missione richiede tempo. Ban Ki-Moon avrebbe espresso il desiderio di una «forza di interposizione» dell’Unione europea al ministro belga durante un loro incontro a New York, la settimana scorsa. Il Belgio ha insistito in sede europea, fin dall’inzio degli scontri nella regione orientale del Congo tra il governo e i ribelli di Laurent Nkunda, per l’invio di una missione Ue, ma la maggioranza degli Stati membri ha deciso per un’azione basata sugli aiuti umanitari e la pressione diplomatica, escludendo l’intervento militare. La questione sarà ridiscussa lunedì 8 dicembre a Bruxelles, al consiglio Ue dei ministri degli esteri proprio su richiesta del Belgio.