Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pena di morte abolita in Togo. Unione africana aderisce a moratoria Onu

La Commissione per i Diritti umani dell’Unione africana ha approvato ad Abuja, Nigeria, una risoluzione che richiama gli Stati del continente a osservare una moratoria della pena di morte. Sabato il Togo ha annunciato un decreto legge per abolire la pena capitale. Lo riferisce la Comunità di Sant’Egidio, che ha accolto «con grande soddisfazione le due buone notizie che confermano l’avanzamento in Africa del processo abolizionista», ricordando il lavoro «compiuto quotidianamente dalle sue comunità africane per l’abolizione della pena capitale, per una cultura della vita e per il miglioramento delle drammatiche condizioni di vita dei detenuti in carcere».

Il Togo, Paese con cui Sant’Egidio mantiene stretti rapporti e in cui è stata impegnata durante il recente processo di riconciliazione, diviene così il diciassettesimo stato africano senza pena di morte. Con l’adozione della risoluzione, si legge in una nota di Sant’Egidio, «l’Unione africana si unisce alla tendenza globale e invia un chiaro segnale alla comunità internazionale di voler sostenere con determinazione la moratoria votata all’Onu l’anno scorso e rinnovata con una maggioranza ancor più larga da parte della Commissione per i Diritti Umani qualche settimana fa». La Comunità ricorda «la rilevanza assunta a tal fine dai ripetuti incontri promossi negli ultimi anni con i ministri della Giustizia africani», che hanno gettato basi «concrete e operative» in direzione dell’abolizione totale della pena di morte in Africa.