Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sudan, sono 6mila i bambini soldato in Darfur

Sono circa 6.000 i bambini-soldato presenti nella regione sudanese del Darfur, dove è in corso dal 2003 una guerra civile. Il Presidente dell’Unicef, Ted Chaiban, ha dichiarato che i minori sono al fianco sia dei movimenti ribelli, sia dei miliziani arabi janjaweed (diavoli a cavallo) sia delle truppe regolari sudanesi.
"Ongi bambino che si è trovato in una situazione di conflitto, che è stato testimone, o anche peggio, ha partecipato ad azioni violente viene disumanizzato – ha detto Chaiban, citato oggi dalla Bbc – sanno che c’è qualcosa di sbagliato ma non sanno dire cosa.

Si tratta di una situazione che li rende insensibili e impedisce una loro crescita normale, con effetti più gravi che per un adulto che vive la stessa esperienza". L’Unicef auspica che centinaia di bambini vengano rilasciati il prossimo anno.
L’Agenzia dell’Onu sta trattando con i movimenti ribelli, ottenendo finora l’impegno dell’Esercito di liberazione del Sudan di Minni Minnawi a rilasciare i minori.
Complessivamente, l’Unicef stima siano circa 2,3 milioni i bambini colpiti dal conflitto in corso in Darfur dal 2003, che ha causato almeno 300.000 morti e oltre 2,5 milioni di profughi.
Circa 700.000 bambini sono nati e cresciuti in situazione di guerra.