Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Madagascar, dopo morti in piazza si dimette ministro difesa

Il ministro della Difesa del Madagascar, Cecile Manorohanta, ha annunciato le sue dimissioni dopo la repressione di una manifestazione organizzata sabato scorso durante la quale 28 persone sono state uccise.

"In questo momento di crisi politica, ho compassione e offro il mio sostegno morale a tutte le famiglie che hanno avuto delle vittime", ha scritto il ministro in un comunicato datato domenica, nel quale si aggiunge: "come madre io non accetto queste violenze". "Dopo tutto ciò che è successo, decido di non fare più parte di questo governo a partire da questo momento", ha aggiunto il ministro nel comunicato. Almeno 28 persone sono state uccise e 212 sono rimaste ferite sabato ad Antananarivo in violenti scontri tra le guardie presidenziali e i sostenitori del sindaco deposto della capitale del Madagascar, Andry Rajoelina, impegnato in una braccio di ferro contro il governo del presidente Marc Ravalomanana.