Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Algeria, la sinistra candida una donna per le presidenziali

Il segretario generale del Partito dei lavoratori (Pt), Louisa Hanoune, è divenuta da oggi l'unica donna candidata alle elezioni presidenziali del 9 aprile in Algeria. Lo ha annunciato il suo partito.
Il Pt ha investito Louisa Hanoune, già candidata nel 2004, al termine di una riunione straordinaria del Consiglio nazionale e del Comitato centrale del partito, ha precisato all'agenzia Aps Joudi Jelloul, membro del segretariato politico.

Hanoune ha precisato di aver raccolto 140.000 firme, superando le 75.000 richieste dalla legge.
I candidati avranno tempo fino al 23 febbraio per depositare le candidature al Consiglio costituzionale. La lista definitiva sarà resa nota il 6 marzo. Il presidente Abdelaziz Bouteflika ha annunciato il 12 febbraio che si presentava per un terzo mandato mentre i principali dirigenti dell'opposizione hanno deciso di non partecipare allo scrutinio, sostenendo che i "giochi sono fatti" a favore del capo dello Stato uscente.