Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ahmadinejad in Kenya. L’Iran fa affari nell’ex colonia inglese

Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad è giunto nel pomeriggio di ieri a Nairobi (Kenya) per una visita ufficiale di due giorni su invito del suo collega keniano Mwai Kibaki.
Ahmadinejad è alla testa di un'ampia delegazione di alto livello. Con lui, infatti, ci sono il ministro degli Esteri Manoucher Mottaki, e circa 200 uomini d'affari ed esperti.
Cooperazione economica, industriale e scambi commerciali saranno al centro dei colloqui.
La visita è sotto la lente d'ingrandimento della diplomazia e dell'intelligence Usa ed israeliana,

anche tenendo conto del fatto che il Kenya è considerato un alleato strategico nella lotta al terrorismo islamico nell'Africa orientale, ed ospita sul suo territorio – più o meno ufficialmente – gruppi di agenti speciali statunitensi impegnati appunto nella lotta al terrorismo.
È la seconda visita di un presidente iraniano in Kenya: la prima fu effettuata da Ali Akbar Hascemi Rafsanjani nel 1996.
Dopo Nairobi, Ahmadinejad proseguirà la sua missione africana nelle isole Comore e quindi a Gibuti.