Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Kenya, protesta studenti contro polizia per uccisione attivisti diritti umani

Circa 2.000 studenti universitari hanno protestato oggi a Nairobi contro l'uccisione di un loro compagno di studi e di due attivisti per i diritti umani che avevano denunciato le esecuzioni sommarie commesse dalle forze di polizia. I dimostranti hanno sventolato striscioni e manifesti per chiedere che venga fatta giustizia e hanno urlato slogan contro il capo della polizia.

"Abbiamo depositato una petizione per chiedere le dimissioni o l'allontanamento del capo della polizia Ali Hussein, del portavoce del governo Alfred Mutua e del procuratore generale Amos Wako", ha detto alla France presse il responsabile dell'associazione degli studenti dell'università di Nairobi, Dan Mwangi. Dopo l'omicidio dei due attivisti, avvenuto in pieno giorno nel centro di Nairobi, gli studenti si erano opposti alle forze di polizia, che volevano recuperare i corpi, inducendo gli agenti ad aprire il fuoco, uccidendo così uno studente.
Il capo della polizia ha ammesso l'uso eccessivo della forza da parte degli agenti e ha annunciato l'arresto di tre poliziotti.
L'uccisione dei due attivisti della Fondazione Oscar ha suscitato una vasta ondata di proteste nella società civile. Il primo ministro Raila Odinga e il relatore speciale delle Nazioni Unite sulle esecuzioni extra-giudiziarie, Philip Alston, hanno chiesto l'avvio di un'indagine indipendente.