Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Etiopia, stop a produzione di Coca Cola per mancanza di tappi

In tempi di crisi in genere sono le scorte di benzina, di zucchero oppure di pile a scarseggiare per prima, stavolta è toccato invece alla Coca Cola: l'East Africa Bottling Share Company, che produce la bevanda nella regione, ha dovuto sospendere le sue attività in Etiopia per mancanza di tappi, con il risultato che mille dipendenti sono stati licenziati.

Secondo la Bbc nei bar ormai non si trovano più le comuni bevande analcoliche gassate, come la Fanta, lo Sprite, la Pepsi e naturalmente la Coca Cola – diffuse anche in zone remote dell'Africa – e si calcola che sono circa 35mila i negozi sparsi in tutto il paese che hanno terminato le scorte.
Nelle zone più povere di Addis Abeba i bambini raccolgono i tappi per strada per poi rivenderli a circa 0,2 dollari a chilogrammo alle aziende che li riciclano.