Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Somalia, solo il 29% della popolazione ha accesso ad acqua

Soltanto il 29 per cento dei somali ha accesso all'acqua potabile: lo ha detto il rappresentante per la Somalia del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (Unicef).
Uno dei limiti maggiori alla disponibilità di acqua tra la popolazione, ma soprattutto tra donne e bambini, è l'insicurezza di vaste aree del paese. Lo scarso numero di pozzi e l'alto prezzo dell'acqua sul mercato locale costituiscono una grave minaccia alla sicurezza sanitaria.
"Devi scegliere che cosa è importante, perciò bere e cucinare diventa prioritario, mentre lavarsi e tenere pulito diventa un lusso", ha detto il rappresentante somalo dell'Unicef, citato dall'agenzia Misna, ricordando che le malattie riconducibili all'acqua o a scarse condizioni igieniche (come la dissenteria) incidono sul 20% delle morti di bambini sotto i cinque anni d'età.

  • ferdinando |

    nel 2011 quando sui giornali appare la notizia che forse su Marte c’è una presenza di acqua liquida e salata,mentre in Somalia solo il 29% della popolazione ha diritto all’acqua potabile per la cui mancanza ci sono tanti morti,sono colto da una grande tristezza ,perchè vedo che si da valore a cose inutili, mentre non si applicano le tecniche a nostra disposizione per fornire uno stato e tanti altri di impianti idrici.si preferisce di intervenire per aiuti, che aiuti non sono perchè lasciano il tempo che trovano. mancano i pozzi dicono, ma non li progettano e non li fanno.a 500 metri dal mare l’acqua c’è ed è potabile. proprio nella penisola arabica ci sono impianti di dissalazione che è un altro metodo per fornire acqua potabile. quegli emirati non hanno trasformato in giardini le sabbie del deserto.? cosa si aspetta a dare aiuti seri?

  Post Precedente
Post Successivo