Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Namibia: 350mila persone colpite da inondazioni

Sono più di 350.000 le persone colpite dalle inondazioni in Namibia, a causa delle piogge torrenziali che stanno cadendo sul Paese dallo scorso gennaio. Da Ginevra, oggi il portavoce dell'Ufficio di coordinamento degli Affari umanitari dell'Onu (Ocha), Elizabeth Byrs, ha lanciato l'allarme per la loro sicurezza alimentare.

"Sono più di 350.000 le persone colpite in Namibia", ha detto Byrs alla stampa. La scorsa settimana erano 200.000. Di queste 350.000, circa 13.000 persone sono sfollate e 9.000 di loro sono state alloggiate in 21 campi realizzati in sei regioni dalle autorità namibiane. Le inondazioni hanno danneggiato oltre il 50% delle strade e stanno mettendo a rischio circa il 63% dei raccolti. Per questo, l'Onu teme che circa mezzo milione di persone possa trovarsi presto in condizioni di "insicurezza alimentare". "Circa 544.000 persone potrebbero essere colpite da insicurezza alimentare tra il 2009 e il 2010", ha detto oggi Byrs.
Nella vicina Angola, l'Onu stima siano 160.000 le persone colpite da inondazioni. "Questo numero dovrebbe aumentare una volta che i gruppi di valutazione avranno raggiunto le regioni rimaste isolate", ha aggiunto l'Ocha.