Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sudafrica 3, hanno votato anche Mandela e Zuma

In Sudafrica hanno votato Nelson Mandela e Jacob Zuma, il fondatore dell'African National Congress e il candidato del partito-simbolo della lotta all'apartheid per la presidenza.


Il novantenne Premio Nobel per la Pace è stato accolto da una folla festante al seggio di Johannesburg. Il sesssantasettenne Zuma ha votato nel suo villaggio di KwaZulu-Nata. L'ex presidente Thabo Mbeki, cacciato a settembre da una manovra interna all'Anc e ispiratore della scissione del Congress of People, non ha voluto dichiarare per chi abbia votato. Se si confermeranno le previsioni di una netta affermazione dell'Anc, a maggio il Parlamento eleggerà Zuma quarto presidente del Sudafrica post-apartheid. Nelle prime ore di apertura dei 20mila seggi per il rinnovo dell'Assemblea Nazionale e dei Parlamenti provinciali, l'affluenza è stata sostenuta. Gli aventi diritto sono più di 23 milioni. L'African National Congress parte dal 69,7% del 2004. I sondaggi lo danno nuovamente in vantaggio con il 60%, ma la sua maggioranza di due terzi potrebbe essere erosa dal Congresso del popolo (Cope), la formazione scissionista data al 15-16%.
In questo modo accanto all'Alleanza democratica, il partito dei liberal bianchi votato anche da una parte della borghesia di colore, si creerebbe un polo di opposizione nera.