Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Somalia, colpo di mortaio su moschea: 23 morti

Il colpo ha colpito la moschea mentre i fedeli «uscivano dopo la preghiera», ha riferito un testimone. Un responsabile dei servizi di sicurezza somali, Adan Weheliye, ha confermato che «una tragedia ha avuto luogo in una moschea della zona nord di Mogadiscio


 quando un colpo mortaio ha ucciso stasera più di dieci persone». In precedenza altre 13 persone, tra cui il capo della polizia di Mogadiscio, il colonnello Ali Said Hassan e cinque bambini, sono stati uccisi. In un mese l'ondata di violenza che ha investito la capitale somala ha causato oltre 250 vittime.
Rinnovata missione di pace. L'Unione Africana (Ua) ha rinnovato per altri sette mesi, a partire da oggi, il mandato della missione di pace in Somalia (Amisom). Attualmente la forza di pace dell'Amisom a sostegno del governo di transizione di Mogadiscio è composta da circa 4.000 militari dell'Uganda e del Burundi. La proroga è stata sollecitata dal Consiglio di Pace e di Sicurezza (PSC) dell'Unione Africana che ha anche chiesto di rivedere le regole d'ingaggio per gli uomini dell'Amisom, in modo che possano provvedere meglio alla propria sicurezza personale e alla tutela del governo federale somalo.