Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

In Algeria 350 nuovi alberghi per sviluppare turismo

L'Algeria ha deciso di rafforzare la sua rete di strutture alberghiere destinate al turismo. È stata firmata una serie di contratti per la costruzione di alberghi nelle zone più attraenti del Paese, con la partecipazione di una cinquantina di investitori nazionali. Alla cerimonia delle firme ha partecipato il ministro per il Territorio, l'Ambiente e il Turismo, Cherif Rahmani. Quello in atto in Algeria -finora, assieme alla Libia, unico Paese nordafricano non toccato dal turismo di massa – è un programma tra i più importanti nel Nordafrica: prevede la realizzazione, a medio termime, di 350 strutture alberghiere, venti delle quali di fascia alta, che andranno ad aggingersi alle 250 già in cantiere.

 
Rahmani ha sottolineato che per il rilancio del turismo in Algeria non è solo necessaria la costruzione di nuovi alberghi, ma occorre anche un impegno nella ristrutturazione di quelli già esistenti. Occorre anche, ha aggiunto, procedere a una maggiore qualificazione del personale, in modo che il Paese possa collocarsi sullo stesso livello qualitativo dell'offerta turistica di altri Paesi nordafricani, come Marocco e Tunisia.