Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nigeria: i ribelli del Delta depongono le armi

Alcuni gruppi di ribelli nigeriani della regione del Delta del Niger hanno deciso di arrendersi, consegnare le armi ed approfittare dell'amnistia proposta dal presidente Umar Yar'Adua. Lo hanno riferito fonti governative. «Alcuni ribelli pentiti ieri hanno consegnato circa 300 fucili e due cannoniere» ha detto alla Afp un alto responsabile governativo che ha chiesto l'anonimato. Il 25 giugno scorso il presidente Umar Yar'Adua ha offerto l'amnistia a tutti coloro che deporranno le armi consegnandole all'esercito nigeriano

 in appositi centri di raccolta, dove i 'pentitì vengono registrati e inseriti in un programma di reintegrazione che ufficialmente è cominciato il 6 agosto scorso e si concluderà il 4 ottobre.
Già il 7 agosto un primo gruppo di 37 ribelli si era presentato al presidente consegnando le armi. Secondo i media locali sempre ieri, ma nel vicino stato di Riviera, un altro gruppo di combattenti ha depositato 47 tra fucili e mitragliatori, oltre a munizioni e candelotti di dinamite.