Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gabon: opposizione ricorre alla Corte costituzionale contro Bongo

Lo sciopero generale di tre giorni proclamato dai candidati dell'opposizione alle presidenziali in Gabon, risultati sconfitti secondo i dati ufficiali, è stato un fallimento. Tutti i settori economici hanno funzionato normalmente sia a Libreville sia nel resto del Paese. Anche per questa ragione alcuni dei candidati sconfitti hanno deciso di ricorrere alla Corte Costituzionale contestando la validità del voto per presunti brogli. Le elezioni sono state vinte con il 42 per cento dei consensi da Ali Bongo, figlio del defunto Omar Bongo che ha governato per 41 anni. Il nuovo presidente presterà giuramento il 21 settembre. Il ricorso è stato presentato anche dall'ex ministro dell'Interno Andre Mba Obame e dalla principale figura dell'opposizione, Pierre Mambouou.



La Corte ha un mese di tempo per decidere se ci sono gli estremi per invalidare le elezioni. Un esito, questo, ritenuto improbabile anche perchè gli osservatori elettorali hanno valutato positivamente lo svolgimento della consultazione.
Uno sciopero, quindi, fallito anche perchè -ed è il giudizio della maggior parte degli osservatori indipendenti- la popolazione non vuole prestarsi al gioco dell'opposizione che tenta di strumentalizzarla per fare pressione sul Partito democratico gabonese, formazione di maggioranza, per negoziare qualche posto nel futuro governo. Intanto Ali Bongo ha escluso, almeno per il momento, la possibilità che si possa avviare una fase negoziale per la formazione di un esecutivo di coalizione.
«Durante la campagna elettorale ho detto che la mia mano è tesa», ha detto al termine di una visita di due giorni a Sao Tomè e Principe, «posizione che continuo a rivendicare. Ma oggi è chiaro che il popolo gabonese ha scelto un programma e questo programma dovrà essere eseguito e sviluppato».
All'indomani della proclamazione dei risultati in molte parti del Paese, in particolare a Libreville e nella capitale economica del paese, Port-Gentil, ci sono state manifestazioni di contestazione alla elezione di Bongo sfociate in numerosi episodi di violenza che hanno provocato vittime e numerosi feriti. Immediatamente il governo a imposto un coprifuoco dalle 20:00 alle 06:00. Oggi l'esecutivo ha deciso di alleggerirlo riducendolo di tre ore. A Port-Gentil il coprifuoco è dalle 23:00 alle 06:00.