Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Guinea: massacro alla stadio di Conakry. La polizia uccide 90 oppositori

Almeno 83 persone secondo le fonti ufficiali (ma si parla di più di 90 morti) sono state uccise dalla polizia intervenuta allo stadio di Conakry per sgomberare i manifestanti contrari alla candidatura del capo della giunta militare golpista alle elezioni presidenziali di gennaio. Lo hanno riferito fonti giornalistiche sul posto. Decine di cadaveri con segni di proiettili erano adagiati a terra, nel recinto dello stadio del 20 settembre,..

dopo che la guardia presidenziale ha disperso con la violenza gli oppositori che vi erano radunati.
In precedenza erano stati avvertiti molti colpi provenienti proprio dallo stadio, dove si erano radunate decine di migliaia di persone. Mentre seguiva l'evento il corrispondente della France Presse – che lavora anche per Radio France Internationale (RFI) – Mouctar Bah, è stato costretto a mettersi in ginocchio da un soldato della guardia presidenziale. La sua apparecchiatura è stata sequestrata e distrutta dai soldati. Il suo collega della Bbc, il giornalista Amadou Diallo, è stato anche lui vittima di violenze.