Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

In Libia scarcerati 45 militanti islamici combattenti

Le autorità libiche eseguiranno nel primo pomeriggio di oggi la scarcerazione di 45 militanti del Gruppo islamico libico combattente. Secondo quanto ha reso noto il giornale libico 'Oealibya', legato alla fondazione di Seif al-Islam Gheddafi, figlio del leader Muammar Gheddafi, saranno rilasciati oggi anche altri 43 detenuti appartenenti ad altre formazioni islamiche locali.
La scarcerazione di oggi riguarda in particolare i detenuti presenti nel carcere di Abu Salim, dove vengono rinchiusi tutti i fondamentalisti islamici ostili al governo, e avviene in seguito alle trattative avviate dal figlio di Gheddafi, a nome delle autorità libiche, con i capi del gruppo islamico che sembra abbiano abiurato la violenza e la lotta armata.
L'accordo stipulato dalle parti prevede la liberazione in totale di 104 militanti del gruppo islamico combattente che saranno reinseriti nella società attraverso un programma promosso dalla fondazione di Seif al-Islam Gheddafi. Si ritiene che nei prossimi due giorni potrebbe essere completamente svuotata la prigione di Abu Salim, trasportando i detenuti rimanenti in altre carceri in modo da poter poi procedere alla chiusura definitiva del centro di detenzione.