Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Libia scarcera i clandestini somali (in cerca di asilo politico) per arruolarli nell’esercito del governo transitorio

Numerosi immigrati irregolari somali fermati e arrestati dalle autorità libiche negli ultimi mesi sono stati scarcerati affinché possano diventare nuovi soldati del governo transitorio di Mogadiscio. Secondo quanto riferisce il sito somalo 'Mareeg', che cita fonti libiche, i giovani fermati dalle autorità di Tripoli mentre tentavano di emigrare clandestinamente verso l'Europa sono stati in buona parte rilasciati.
Sembra che l'obiettivo sia quello di addestrarli in Libia per combattere tra le fila dell'esercito del governo transitorio di Mogadiscio contro i ribelli islamici dei Giovani Mujahidin o Shabab. Solo pochi giorni fa un gruppo di 500 soldati governativi ha terminato un corso di addestramento analogo a Gibuti.
L'accordo tra le autorità libiche e quelle somale sarebbe stato raggiunto pochi giorni fa durante una visita compiuta dal presidente somalo, Ahmad Sharif, a Tripoli nel corso di un incontro avuto col leader libico Mouammar Gheddafi.