Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Premio governance in Africa quest’anno senza vincitore

Mo Ibrahim, magnate sudanese che da tre anni mette in palio un premio per il buon governo di 5 milioni di dollari destinato agli ex leader africani, ha deciso di non designare alcun vincitore del 2009.
I favoriti erano gli ex Presidenti sudafricano, Thabo Mbeki, e ghanese, John Kufour; Ibrahim – fondatore della compagnia di telefonia mobile Celnet – ha affermato che ciascuno è libero di trarre le proprie conclusioni sulla marcata assegnazione del premio, ma che non doveva intendersi come "una mancanza di rispetto" nei confronti dei candidati.



L'ex presidente irlandese e Alto Commissario per i diritti umani, Mary Robinson – membro della giuria – ha osservato come se esistesse un premio analogo per i dirigenti europei sarebbe stato ugualmente difficile scegliere un degno vincitore.
Le scorse edizioni sono andate agli ex presidenti di Botswana, Festus Mogae, e del Mozambico, Joaquim Chissano; i 5 milioni di dollari vengono distribuiti al vincitore in un arco di dieci anni, ed è inoltre previsto un successivo e ulteriore vitalizio di 200mila dollari l'anno; si tratta del più ricco premio individuale del mondo.