Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Genocidio Rwanda, assolto sacerdote cattolico

Una notizia dal blog di Martino Ghilotti Albe rwandesi. La Prima sezione del Tribunale penale internazionale per il Ruanda (ICTR), composta dai giudici Erik Mose (Norvegia), presidente, Sergei Alekseevič Egorov (Federazione russa) e Firenze Rita Arrey (Camerun) ha assolto il sacerdote Ormisda Nsengimana. 



Il sacerdote era accusato di genocidio per aver favorito, secondo l’accusa, "atti genocidari" a Nyanza nel 1994 quando era rettore del Collège Christ-Roi, una prestigiosa scuola cattolica secondaria nel settore Nyanza, nella prefettura di Butare. Il sacerdote è stato immediatamente scarcerato. L’assoluzione è stata accolta con grande disappunto dalle autorità di Kigali che hanno fortemente criticato la sentenza. Forse il dossier dell'accusa non ha retto il vaglio di un giudizio ispirato a criteri giuridici rispondenti a standard internazionali.