Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Egitto: sul web la prima radio per donne separate

La prima radio per donne separate ha iniziato da pochi giorni le trasmissioni in Egitto, ma ha già fatto parlare molto di sé. 'Radio donne separate' è un'emittente creata da un gruppo di ragazze uscite da esperienze matrimoniali fallimentari che intende far conoscere a tutta la società egiziana le difficoltà delle donne sole.

Secondo quanto riferisce la Tv satellitare 'al-Arabiya' (la notizia era stata anticipata da Cappuccino&Narghile sul Sole.com qualche giorno fa) per questa nuova radio lavorano donne di tutte le età. L'ideatrice è Muhasan Sabir, 30 anni. «Ora tute le donne separate d'Egitto e del mondo arabo – ha commentato – potranno raccontare la loro esperienza matrimoniale con sincerità per trovare conforto e aiutare con la loro esperienza altre ragazze. Si tratta di un'iniziativa importante se si considera che nelle società orientali la donna è ancora vista come l'elemento debole».
La Sabir ha sottolineato che «il nostro obiettivo non è quello di incitare la donna alla ribellione, anzi dialoghiamo anche con gli uomini e cerchiamo di far capire a molte ragazze che intendono divorziare che la conquista della libertà ottenuta dopo questo passo ha anche delle conseguenze sulla loro vita».
Molti programmi della radio parlano proprio della vita matrimoniale e uno in particolare affronta i problemi della vità dopo un divorzio. In questa prima fase lavorano al progetto circa 25 volontari, in buona parte ragazze. Ospiti dei programmi sono medici, psicologi, sociologi o pediatri che affrontano anche questioni inerenti i figli di genitori separati.