Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Guinea: il ferimento del capo della giunta militare è stato un tentato golpe

 

Il tentato omicidio del capo della giunta al potere in Guinea, capitano Moussa Dadis Camara, giovedì scorso a Conakry, è stato un "tentativo di colpo di Stato" perpetrato dal suo aiutante di campo. Lo ha detto all'Afp il portavoce della giunta, Idrissa Sherif.



"Gli hanno teso una trappola. Hanno chiamato il presidente Dadis dicendogli "'devi venire al campo militare Koundara' e lui ci è andato", ha raccontato Sherif, descrivendo la scena e ammettendo nel contempo che non ne era stato testimone diretto.
"E' stato un tentativo di colpo di Stato, (Aboubacar Sidiki Diakite detto Toumba, ndr) voleva prendere il potere", ha insistito. Sherif ha assicurato che l'aiutante di campo del presidente Toumba, e i suoi uomini si sono messi a sparare.
"Quelli che erano con il presidente sono stati uccisi: una delle guardie del corpo si è gettata per proteggere il presidente, l'hanno ucciso, l'hanno colpito con un'ascia, le hanno levato un occhio e anche l'autista è morto", ha detto, senza poter precisare quante persone erano state uccise.
"Toumba ha chiamato al walkie talkie dicendo: 'abbiamo ucciso il presidente, il potere è nelle mie mani, sono io adesso l'uomo forte del Paese'", ha concluso il portavoce.
Le condizioni di salute del capo della giunta della Guinea, capitano Moussa Dadis Camara, operato venerdì a Rabat per un trauma cranico dopo un tentativo di omicidio da parte del suo aiutante di campo, "non destano preoccupazione". Lo ha dichiarato la direzione delle Forze armate marocchine in un comunicato. "I postumi operatori sono favorevoli", ha precisato in un comunicato il Servizio sanitario delle Forze armate reali (Far) marocchine.
Dadis Camara, era stato ricoverato venerdì pomeriggio all'ospedale militare di Rabat poco dopo il suo arrivo in Marocco. Moussa Dadis Camara "è ricoverato nella clinica reale dell'ospedale militare Mohammed V", una delle migliori strutture ospedaliere del regno, aveva precisato una fonte.
L'aereo con a bordo il capo della giunta in Guinea era atterrato venerdì pomeriggio all'aeroporto di Rabat. Il governo marocchino aveva dichiarato poco prima che accoglieva Dadis Camara per "considerazioni strettamente umanitarie".