Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Niger: Areva sotto accusa per radioattivita’ fuori controllo

Alla fine la multinazionale francese Areva ha ceduto annunciando una ispezione nelle citta'minerarie di Arlit e Akokan, nel nord del Niger pieno di uranio. Un annuncio che fa seguito a un rapporto dell'associazione di difesa dell'ambiente Greenpeace che rilevava dei livelli di radiottivita'fuori controllo nella citta'di Akokan.

"E' attraverso i media che abbiamo saputo delle intenzioni di Areva di apre un'inchiesta" ha commentato Almoustapha Alassane presidente della ong ambientalista di Arlit che per prima nel 2003 denuncio' la presenza di materiali radioattivi nelle due citta' minerarie. La decisione della societa' francese e' inaspettaa perche' arriva dopo numerosi appelli lanciati da Greenpeace rimasti senza risposta. Areva creera/ nei due siti un osservatorio per la salute dei lavoratori e delle popolazioni esposte ai materiali radioattivi. La popolazione locale reclama da tempo senza risposta anche investimenti per migliorare le infrastrtutture locali, strade ed elettricita'. Come spesso accade in Africa le multinazionali lucrano con le materie prime locali. Lasciando poco o niente sul territorio.