Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Togo fa causa alla Confederazione africana di calcio per l’agguato mortale in Angola

Il Togo ha fatto causa alla
Confederazione africana di calcio (Caf) e a un gruppo ribelle angolano
per l'agguato al pullman della sua nazionale in cui morirono due membri
della delegazione. La denuncia, hanno riferito i legali, è stata
presentata in un tribunale di Parigi, che ora dovrà stabilire se abbia
la giurisdizione sul caso malgrado non vi siano state vittime francesi. L'attacco e'  avvenuto l'8 gennaio nell'enclave di Cabinda, in Angola, dove il Togo avrebbe dovuto partecipare alla Coppa d'Africa.

 In seguito alla decisione delle autorità togolesi di ritirare la
squadra dal torneo, il Togo è stato escluso dalle prossime due edizioni
della Coppa d'Africa per «interferenze governative» nella gestione dello sport.

Ora lo Stato del Togo e i parenti delle due vittime
hanno fatto causa alla Caf per «non aver garantito l'incolumità della
squadra» e hanno denunciato le Forze per la liberazione della Cabinda,
uno dei due gruppi che rivendicarono l'agguato, per «atti di
terrorismo», omicidi e tentati omicidi«.

Le autorità di Lomè sostengono che le misure di sicurezza erano del tutto inadeguate mentre gli organizzatori della Coppa d'Africa
hanno replicato che fu un azzardo transitare in pullman in una zona a
rischio senza darne neppure preventiva comunicazione alle forze
dell'ordine angolane.