Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Madagascar verso le elezioni. Si dimette vice premier

Il Parlamento europeo considera "illegale" il governo di Andry Rajoelina, il dj capo popolo, che ha preso il potere in Madagascar, e minaccia di imporre sanzioni economiche contro  il paese.  Rajoelina persiste nella sua volonta' di organizzare al piu' presto unitelateralmente delle elezioni politiche. Intanto il vice primo ministro e ministro degli Esteri del governo Rajoelina, ha annunciato le dimissioni per ufficialemente "favorire il processo di uscita dalla crisi". Qualcosa si incrina.

"Ho rassegnato le mie dimissioni", ha dichiarato Ny
Hassina Andriamanjato, figura di primo piano della scena politica
malgascia e una delle principali personalità del campo di Rajoelina.
"Lo faccio per guidare Andry Rajoelina, per aiutarlo", ha affermato
Andriamanjato, entrato nello staff dell'attuale presidente di
transizione quando quest'ultimo era ancora soltanto sindaco della
capitale Antananarivo. "Sono sempre con Rajoelina, al 100 per cento al
suo fianco", ha precisato.
Ex ministro del presidente Didier Ratsiraka e figlio
del pastore Richard Andriamanjato, figura storica della vita politica
malgascia, Ny Hassina Andriamanjato fu candidato alle elezioni
presidenziali del 2006. Si unì a Rajoelina nel 2009 durante il
movimento di contestazione popolare contro il presidente Marc
Ravalomanana, per poi essere nominato ministro degli Esteri subito dopo
il suo arrivo al potere a marzo, diventando vice primo ministro a
settembre.