Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Niger: la giunta militare non partecipera’ alle elezioni

La giunta militare che il 18 febbraio ha preso il potere in Niger non si presenterà alle prossime elezioni presidenziali promesse ad una data ancora da definire. Lo ha annunciato questa sera il generale Salou Djibo,
il leader dei militari golpisti, in un suo intervento alla radio
pubblica. «Per garantire uno svolgimento sereno e imparziale
della consultazione ci impegniamo a fare sì che nessun membro del
governo di transizione si presenti come candidato», ha detto.


«La nostra unica ambizione – ha aggiunto – è quella di accompagnare il paese nel ritorno alla democrazia». GOVERNO DI TRANSIZIONE. La giunta ha anche nominato un governo
di transizione di 20 membri con il compito di condurre il Paese alle
elezioni. Il capo della giunta, Salou Djibo, ha inoltre nominato il
capo di stato maggiore militare, generale Salou Suleyman, e gli altri
vertici militari del Paese africano, grande esportatore di uranio.
La giunta militare, che ha promesso che indira'
elezioni, senza stabilire una data, nel golpe di febbraio ha deposto il
presidente Mamadou Tandja e i suoi ministri. Tandja si era attirato le
critiche in patria e nel mondo per aver sciolto il parlamento e
modificato la costituzione per assicurarsi il potere oltre il secondo
mandato presidenziale.