Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Madagascar: l’Unione africana impone sanzioni a Rajoelina

L'Unione africana ha imposto oggi sanzioni al presidente del Madagascar
Andry Rajoelina e a 108 esponenti politici, tutti accusati di non
essersi adoperati per formare un nuovo governo con le tre principali
forze di opposizione dopo il colpo di stato di un anno fa.

L'Unione africana aveva detto a febbraio che se non ci
fossero stati progressi verso la soluzione della crisi entro il 16
marzo, sarebbero scattate le sanzioni.

La decisione dell'Ua prevede «il rifiuto di garantire
visti, il congelamento dei beni, compresi quelli finanziari nelle
banche straniere e l'isolamento diplomatico», ha detto il commissario
per la pace e la sicurezza dell'Unione africana Ramtane Lamamra.

Le sanzioni, ha affermato il commissario, sono dirette
al governo, ai fedeli di Rajoelina, ad alcuni ufficiali dell'esercito,
a membri della Corte costituzionale e ad altri politici accusati di
ostacolare il negoziato per la soluzione della crisi. (ANS