Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Banana gin al metanolo: 80 morti in Uganda

80 persone sono morte nel sudest dell'Uganda dopo aver bevuto alcolici corretti con il metanolo, secondo un ufficiale sanitario locale. In molti, nel paese est-africano, consumano spesso liquori economici e fatti in casa, che a volte sono mischiati a sostanze chimiche che li rendono più forti, ma che spesso hanno effetti mortali. Patrick Tusiime, un funzionario della sanità nella regione di Kabala, al confine con il Rwanda, ha detto a Reuters che le morti sono iniziate tre settimane fa ma che le autorità hanno impiegato giorni per stabilire le cause, perché i familiari omettevano di dire che le vittime si ammalavano dopo aver consumato alcolici. "La nostra reazione è tardata inizialmente… perchè i familiari si rifiutavano di dirci che tutte queste persone avevano bevuto alcol mischiato all'etanolo".I produttori locali di alcolici hanno mescolato grandi dosi di metanolo nel Waragi, un gin estratto dalle banane.

La popolazione dell'Uganda lamenta un servizio sanitario inefficiente, spesso a corto di farmaci e con personale impreparato e sottopagato, e con i pazienti che devono camminare anche diverse miglia per raggiungere il centro più vicino.

Tusiime spiega anche che le persone avvelenate hanno perso la vista e sofferto insufficienze renali e di fegato prima di morire: "E' un agente chimico terribile, e danneggia anche il cervello".

Le autorità locali, ha detto, hanno proibito la produzione e la vendita del Waragi e confiscato interi stock ai commercianti, incontrando la resistenza dei residenti, che hanno sfidato il divieto e nascosto il liquore sotto i letti.

"Abbiamo compiuto ricerche casa per casa, e tutti gli alcolici che abbiamo trovato sono stati confiscati, ma la gente è ostinata e ha trovato il modo di nasconderli".