Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pax sindacale in Sudafrica durante i Mondiali. Per ora no (da due settimane scioperano i lavoratori del settore trasporti)

La Confederazione dei sindacati sudafricani (COSATU) si è impegnata a non proclamare scioperi per tutto il periodo di svolgimento del Mondiale di Calcio, dall'11 giugno all'11 luglio. L'annuncio è stato diffuso dalla Radiotelevisione pubblica sudafricana (SABC). L'adesione al periodo di franchigia per gli scioperi è il risultato di negoziati condotti a Città del Capo tra la COSATU e il Comitato organizzatore locale del Mondiale (LOC). Continuano intanto da due settimane gli scioperi degli operatori della logistica che stanno bloccando l'export verso l'Europa e l'Asia.


COSATU E LOC hanno anche invitato i sudafricani a non acquistare prodotti contraffati, provenienti dall'Asia, che si teme possano invadere il mercato sudafricano nel periodo del Mondiale. L'importazione di prodotti contraffati, secondo COSATU e LOC, «è una minaccia per migliaia di lavoratori in tutto il Paese». Da novembre del 2009 le dogane sudafricane hanno sequestrato prodotti contraffatti per un valore pari a 12 milioni di dollari.