Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una donna del Madagascar (piemontese) miglior imprenditore straniero dell’anno

Con piacere pubblico una notizia scritta dalla ricercatrice Eleonora Castagnone (rb)

E’ una donna originaria del Madagascar la vincitrice della seconda edizione del premio MoneyGram al migliore imprenditore straniero dell’anno. Dal 2009, una delle principali agenzie internazionali di trasferimento di denaro, attribuisce un riconoscimento ai più brillanti imprenditori immigrati che durante l’anno hanno saputo dimostrare capacità di visione, coraggio e leadership nel fondare o condurre le proprie aziende, favorendo l’integrazione tra la cultura nativa e quella del paese ospitante.

La vincitrice di quest’anno, Edith Jaomazava, è fondatrice della SA.VA, ditta specializzata nell’import e nella commercializzazione della migliore vaniglia Borbon tradizionalmente prodotta in Madagascar (soppiantata dagli anni '80-'90 dalla vaniglia sintetica, a causa del forte incremento dei prezzi) e con essa altre spezie provenienti dall’Africa, garofano, cannella, cardamomo. La sua impresa, nata appena sei anni fa a Moncalieri, alle porte di Torino, dà lavoro a molte persone nelle aziende agricole dei coltivatori diretti di spezie in Madagascar e impiega in Italia diversi lavoratrici e lavoratori stranieri. L'organizzazione commerciale di SA.VA. è basata sul passaggio diretto produttore – consumatore, consentendo di proporre dei prezzi concorrenziali e si fonda sulla produzione di spezie senza l'ausilio di pesticidi e OGM. Per dirlo alla Petrini, spezie “buone, pulite e giuste”.

Approfondimenti su imprenditoria straniera nel settore http://www.fieri.it/ricerca_viaggi_cibo_2008.php Rapporto di Ricerca FIERI – Camera di Commercio di Torino "http://fieri.it/integrazione_piazza.php" L’integrazione in piazza. Commercianti stranieri e clientela multietnica nei mercati urbani