Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il posto più inquinato del mondo? Il Delta del Niger: 30 anni per ripulirlo

La Nigeria, ottavo produttore mondiale e quinto fornitore di greggio degli Stati uniti, è un Paese fortemente popolato con 148 milioni di abitanti che però non ha mai potuto beneficiare degli enormi flussi di governo incassati con il petrolio dai governi che si sono succeduti dall'indipendenza dalla Gran Bretagna, nel 1960. Un rapporto delle Nazioni Unite afferma che ci vorranno 30 anni per ripulire il Delta, Delta che è tra le aree più inquinate del mondo. Altro che Golfo del Messico, marea nera e Bp.

Negli anni Novanta lo scrittore candidato al Nobel per la Pace Ken Saro-Wiwa comincia a manifestare con la popolazione del Delta per chiedere un risarcimento alla Shell, che dagli anni Cinquanta ha estratto una quantità di greggio pari a 30 miliardi di dollari). Qualcuno ricorda come finì? Il Governo nigeriano guidato allora da una giunta militare e dal generale Sani Abachi, ordina di attaccare la gente del Delta, nel timore di perdere le royalties. I soldati uccidono migliaia di persone, tra cui anche Saro-Wiwa. L'estrazione incontrollata di idrocuarburi da decine di piccoli e grandi giacimenti ha creato dei veri e propri disastri ecologici. Alla gente del posto oltre ai danni è arrivato ben poco. Solo la Shell che insieme a Chevron è il maggiore operatore del paese (ci sono anche Eni, Total e, da poco, pure i cinesi) ha ricevuto oltre 500 denunce per i danni ambientali causati dalle perdite dalle sue piattaforme di estrazione e dalle condotte che trasportano il petrolio verso i terminal sulla costa, avvelenando piantagioni di frutta, coltivazioni di cassava e aree di pesca nella foresta equatoriale del Delta del Niger. Questo video  di Rti (CLICCA) racconta questa storia di cui nessuno parla.