Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Stand up for african mothers

Nessuna donna dovrebbe perdere la propria vita per darne alla luce un’altra. Oggi, in occasione del Women’s Forum di Deauville, viene  lanciata da AMREF la campagna di sensibilizzazione “STAND UP FOR AFRICAN MOTHERS” per attirare l’attenzione sulla condizione delle madri africane. L’obbiettivo è che nessun bambino rimanga orfano perché alla madre non sono state garantite le cure mediche indispensabili. Questa campagna di sensibilizzazione globale lanciata da AMREF, la prima organizzazione non governativa di cooperazione sanitaria africana, punta a formare 30.000 ostetriche entro il 2015 per ridurre del 25% i casi di morte durante il parto.


 Senza l’assistenza medica di base, data per scontata dalle donne nei paesi sviluppati, la mortalità materna e infantile continua infatti a rappresentare un grave problema per l’Africa sub-sahariana dove:

 280.000 madri muoiono ogni anno per la mancanza di semplice assistenza medica;

1,5 milioni di bambini africani rimangono orfani di madre ogni anno;

il 70% delle donne africane non riceve assistenza prenatale e la metà dei parti avviene in casa senza assistenza medica (95% nel caso del Sudan meridionale).

Con la giusta formazione, una sola ostetrica è in grado di fornire assistenza a 1000 donne ogni anno. “Non posso sopportare di vedere morire le donne del mio villaggio sapendo quante madri e quanti bambini potrebbero salvarsi con il mio aiuto”, ha affermato la trentunenne Esther Madudu, un’ostetrica operante in Uganda. “Questo pensiero mi dà forza, anche se lavoro giorno e notte, percorro centinaia di chilometri per curare le donne nelle aree rurali e faccio venire alla luce i bambini impartendo istruzioni da un cellulare. È grazie alla formazione ricevuta da AMREF che sono in grado di gestire le eventuali complicanze e malattie legate al parto, prendendomi cura di donne che non possono rivolgersi a un medico semplicemente perché non hanno i soldi per la benzina”. 

Le ostetriche africane proteggono il cuore delle comunità africane
Con la consapevolezza che le donne e le madri sono il fulcro delle comunità africane, la campagna “Stand Up for African Mothers” sosterrà la candidatura altamente simbolica dell’ostetrica africana Esther Madudu al Nobel per la Pace per il 2012. “Le donne e le madri africane sono al centro della catena di sviluppo socio-economico. La loro morte durante il parto è una delle condanne peggiori per la società africana”, afferma Teguest Guerma, direttore generale internazionale di AMREF. “Fornendo formazione e finanziamenti a un numero più elevato di ostetriche africane, possiamo offrire una soluzione immediata e sostenibile, permettendo alle donne africane di assumere il controllo del cambiamento”.

 

Un’Africa sana ha bisogno di madri sane e le madri africane hanno bisogno di ostetriche africane.

 

Come sostenere le madri africane

Firmando la petizione online sul sito www.standupforafricanmothers.org, è possibile sostenere le madri e le ostetriche africane, offrendo loro l’opportunità di avere voce in capitolo con i governi e le organizzazioni internazionali.  L’obiettivo è quello di raccogliere almeno 100.000 firme in tutto il mondo. 

 

Effettuando una donazione o diventando sponsor di un’ostetrica, i donatori possono contribuire personalmente a finanziare la formazione e le attrezzature necessarie per porre fine alla mortalità materna in Africa. 

 

Celebri ambasciatrici, come Caterina Murino e Liya Kebede, hanno aderito a questa campagna di sensibilizzazione.

 

Per saperne di più sulla campagna “STAND UP FOR AFRICAN MOTHERS” e su come sostenerla, visita i siti www.amref.it o www.standupforafricanmothers.org. Perché nessun bambino dovrebbe rimanere orfano e nessuna madre dovrebbe perdere la propria vita per darne alla luce un’altra!

 

 

Informazioni sulla campagna “Stand Up For African Mothers”

“Stand Up for African Mothers” è una campagna di sensibilizzazione globale volta ad attirare l’attenzione sulla condizione delle madri africane e a raccogliere fondi per la formazione di 30.000 ostetriche entro il 2015, nell’intento di ridurre la mortalità materna del 25%. Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti www.amref.it o www.standupforafricanmothers.org.

 

Informazioni su AMREF

AMREF (African Medical and Research Foundation) è un’organizzazione internazionale senza fini di lucro presente in Africa con sede a Nairobi. Fondata nel 1957 come servizio di Flying Doctors per l’Africa orientale, oggi AMREF è la più grande organizzazione di sviluppo e ricerca in ambito medico del continente africano e conduce una serie di progetti paralleli in Etiopia, Kenya, Uganda, Tanzania, Sudafrica, Senegal e Sudan meridionale. AMREF fornisce inoltre supporto per la formazione e la consulenza in altri 35 paesi africani. Negli ultimi 50 anni, AMREF ha formato oltre 500.000 operatori sanitari in tutti i campi. Per ulteriori informazioni, visita il sito amref.org.