Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Crisi di lavoro: 5 giovani si danno fuoco in Marocco

Cinque giovani marocchini si sono dati fuoco a Rabat per denunciare la disoccupazione dilagante nel Paese nordafricano. Lo ha denunciato l'attivista Youssef al-Rissouni dell'Associazione marocchina per i diritti umani, precisando che tre dei feriti sono stati trasferiti in ospedale.

I cinque uomini stavano partecipando a un'occupazione, in corso da un paio di settimane, della sede del ministero dell'Istruzione come parte della protesta per chiedere ulteriori posti di lavoro, ha detto l'attivista. La scorsa settimana quattro persone si sono date fuoco in Tunisia per protestare contro la disoccupazione e una di loro è morta per le ferite riportate.
Il Marocco ha registrato negli ultimi tempi un aumento delle proteste per la discoccupazione soprattutto tra i laureati. Mentre il tasso di disoccupazione è pari a solo il 9,1 per cento a livello nazionale, questo dato raggiunge il 16 per cento per i laureati.