Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nigeria, nuova offensiva di Boko Haram: quasi 150 morti

Quasi 150 morti in tre diversi attacchi: le milizie jihadiste di Boko Haram hanno lanciato un’offensiva nello stato nordorientale del Borno, la giornata più sanguinosa dall’insediamento del nuovo presidente Muhammadu Buhari, nel maggio scorso.

L’attacco più grave è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì, quando una cinquantina di miliziani ha aperto il fuoco sui fedeli radunati nelle moschee del villaggio di Kukawa per la preghiera del venerdì, per poi entrare nelle case sparando all’impazzata: secondo le prime testimonianze fra le vittime ci sarebbero numerose donne e bambini.
Almeno altre 48 persone sono state uccise e 11 ferite negli attacchi contro due villaggi nel nordest della Nigeria, pin dati alle fiamme dagli assalitori. I miliziani provenivano dalla vicina regione del lago Ciad, dove la maggior parte dei combattenti di Boko Haram si sono rifugiati dopo i rastrellamenti dell’esercito nella foresta di Sambisa, poco più sud.
Le milizie di Boko Haram hanno effettuato numerosi attacchi contro quei villaggi sospettati di appoggiare l’esercito nigeriano o di fornire effettivi per le forze di autodifesa locali.