Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Terrorismo, Papa Francesco aprirà il Giubileo in Africa

«Dobbiamo essere coraggiosi, costanti, prudenti e saggi ma dobbiamo anche continuare a percorrere la nostra strada con i nostri principi. Sappiamo da sempre che il dialogo e l’amore sono difficili e messi alla prova in questo contesto umano e storico» ma «questo e’ il momento di testimoniarlo, il Papa ci guida in questo, e noi lo faremo». Il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi, presenta cosi’ i sentimenti dei collaboratori del Papa a tre giorni dai fatti di Parigi e a meno di dieci dal programmato viaggio in Africa, che tocchera’ Kenya, Uganda e Centrafrica, il paese piu’ a rischio e che Bergoglio ha scelto per aprire il Giubileo. «Papa Francesco – spiega il portavoce – vuole parlare della misericordia e dell’amore di Dio anche ai popoli africani e a quelli piu’ provati. Per questo e’ nata l’idea di cominciare il Giubileo in Africa, prima di Roma. E’ un anticipo per un continente che ha estremamente bisogno».